Medicina estetica mininvasiva

firma titolo

Grazie alla sua evoluzione fino ad oggi, la medicina estetica sta assumendo il carattere di una specialità medica a se stante comprendendo conoscenze mediche che in precedenza non erano riunite sotto un unico titolo di specialità.

Dalla sua nascita la medicina estetica comprende l’uso di sostanze quali botulino (in uso sin dagli anni ’80 utilizzato per la prima volta dalla dottoressa Carruthers che, trattando il blefarospasmo con il botulino, si era accorta che andavano via le rughe perioculari), acido ialuronico, idrossiapatite di calcio e di altre metodi che comprendono tecnologie quali laser, luce pulsata, radiofrequenza; negli ultimi anni si è aggiunto l’apertura verso la medicina rigenerativa, che comprende anche l’uso di plasma autologo arricchito di piastrine ricavate dal paziente stesso o Prp Plasma Ricco in Piastrine.

In anni recenti

In anni recenti la medicina estetica si è occupata in modo particolare di rallentare l’avanzare dell’invecchiamento e di correggere gli inestetismi che esso provoca sia nella donna, che nell’uomo. Sempre più attivi nel lavoro e sul piano sociale anche dopo una certa età.

La medicina estetica nasce con lo scopo di riportare armonia nelle forme del corpo. Una tecnica e un arte che richiede passione ed un costante aggiornamento.

L’avanzamento tecnologico

L’evoluzione della tecnologia in medicina estetica ha permesso il passaggio della medicina estetica in medicina estetica mininvasiva, con benefici più rapidi e minori, avvolte anche nulli, tempi di recupero.

Nel nostro concetto di medicina estetica poniamo molto l’accento sull’ approfondimento e valutazione clinica, prima di giungere ad una proposta terapeutica personalizzata.

Anamnesi

Una buona procedura di medicina estetica nasce dall’ascolto del paziente. Conoscere le sue aspettative, le sue paure, la sua storia clinica è di fondamentale importanza ai fini di un buon risultato.

Analisi

Dopo l’ascolto il paziente viene visitato al fine di verificare le possibilità terapeutiche mettendo in luce le possibilità e le controindicazioni del caso. Il paziente viene preparato alla procedura di medicina estetica.

Trattamento

Viene eseguita la procedura estetica unendo l’arte alla rigorosità medica. L’obbiettivo di ogni trattamento è ridare armonia a viso e corpo, secondo gli ultimi standard internazionali del settore.

Breve evoluzione della medicina estetica

La medicina estetica nasce a Parigi nel 1973 ad opera di J.J. Legrand, come metodica correttiva che mirava a correggere vari inestetismi del corpo con metodiche più “soft” rispetto alla chirurgia estetica, alla quale andava ad affiancarsi.

Negli anni seguenti la medicina estetica si diffonde nei Paesi del Mediterraneo e in America latina. Nella seconda metà degli anni ottanta, si occupa anche di prevenzione dell‘invecchiamento.

La medicina estetica in senso lato si occupa anche di prevenzione dell’invecchiamento e presa a carico dei problemi nutrizionali e dello stile di vita. Si pone come mezzo per il benessere generale del paziente, motivo per cui sempre più persone guardano alla medicina estetica di oggi, come ad una pratica olistica, e cioè che trascende più sfere della vita di un individuo.